Scrivere

Come cerva alla fonte

valentinatortora
(Amore)

Quando verrò
i miei occhi avran visto
il tuo mattino, e lieve
la speranza mi porterà
con sé.
Sarà sparita ogni traccia di dolore
poiché io
chiesi di pungermi le mani.
Porterò con me
ghirlande di fiori
e canti d’usignoli.
Poiché ovunque io vada
è l’anima mia
che canta con me...
(4137 letture dal 14/02/2015)
Altre poesie di valentinatortora

<< scorri poesie >>
<< valentinatortora >>
1 commenti a questa poesia:
   «In un dissetarsi alla fonte la poetica prende corpo e sostanza in versi finemente strutturati.» di Francesco Rossi
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.