Scrivere

L’altra faccia dell’odio

Antonio Terracciano
(Impressioni)

A volte viene proprio da pensare
che l’altra faccia d’odio sia l’amore,
la più nascosta, quella che compare
quando solo per finta l’odio muore.

E allora ci vogliamo noi appropriare
di quello che invidiamo con ardore,
di ciò che noi vorremmo diventare,
rinascendo con nuovo, altro spessore.

Moralmente antropofaga pulsione,
mira l’amore ad inglobare l’altro,
e l’aspetto di nobile passione

cela in modo sottile, alquanto scaltro,
desiderio d’avere un’opinione
di noi migliore, tramite quell’altro.
(118 letture dal 13/01/2018)
Altre poesie di Antonio Terracciano

<< scorri poesie >>
<< Antonio Terracciano >>
1 commenti a questa poesia:
   «L’odio, è vero, muore solo per finta, anche se l’amore cerca di ingoiarlo, ma "l’altro" cioè la preda, è troppo grande da mandare giù. Perciò l’amore in molti casi si arrende all’"altro". serena serata, poeta.» di gabriele vacca
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.