Scrivere

«Il Padre mio agisce anche ora e anch’io agisco»

Benito Ciarlo
(Spiritualita')

«Stolto è chi pensa a Dio inoperoso:
l’azione del Creatore non s’arresta
nonostante sia Sabato. Poderoso
è il suo agire e non attesta
nè detti né precetti che di Dio
il volere non son, ma delle teste
di Scribi e Farisei. Quindi, anch’io,
che faccio quello che mio Padre fa,
agisco pur s’è Sabato e m’avvio
a render nota la Sua volontà.
Osservate per bene ciò che faccio:
ch’è segno solo della Sua bontà.
Il Padre dà la vita e anch’io lo faccio:
aiuto un paralitico che implora!
Dov’è il peccato se il dolore scaccio?
In verità vi dico è giunta l’ora:
in molti ascolteranno la mia voce,
ma sol chi crederà vedrà l’aurora
del giorno illuminato dalla Croce!»

cfr. Gv, 5, 17- 30
(37 letture dal 14/03/2018)
Altre poesie di Benito Ciarlo

<< scorri poesie >>
<< Benito Ciarlo >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.