Scrivere

Solo amore... armonia

Lucia Zappalà
(Amore)

Se mi cercano i tuoi occhi,
si stacca dal fondo della terra
tutta la gioia che chiedo
e di te riempio ogni spazio;
e ti ringrazio.
Se m’inviti nel mare aperto
sono con te tra le onde alte
senza paura e senza limiti.
È bella ogni ora insieme
e non ci lascia intatti
quando i corpi fremono,
le mani tremano
e di me prendi ogni cosa.
La mia dolcezza, timidezza,
generosità e innocenza
t’invadono, possenti,
con nuove canzoni.
È una musica bellissima
che rassomiglia al rosso
e sfuma in un arcobaleno.
Che amore nascerà
da quei colori?
Quanto amore
da quell’amore!
E in breve prende forma
una verità che si paga cara;
non è poca cosa
e la chiamano armonia.
E vinceremo sempre
contro chi avrà mirato
al nostro cuore arroventato
dove si fa dolce
quel che la vita fa aspro
e leggero ciò che
il dolore aggrava.
(542 letture dal 11/10/2018)
Altre poesie di Lucia Zappalà

<< scorri poesie >>
<< Lucia Zappalà >>
4 commenti a questa poesia:
   «L’amore rende tutto più dolce e semplice, questo leggo da questi versi... Un amore profondo che supera le difficoltà, che migliora la vita e la propria interiorità... La forza dell’amore sovrasta ogni cosa facendo risplendere di luce il mondo che è intorno. Avrei diviso il testo in versi per sottolineare alcuni passaggi per me molto profondi, comunque bella poesia.» di Rosanna Peruzzi    «un dedicarsi con amore
totalmente
esprimere la fiducia all’amato
con tutto l’amore che si ha per lui.
Bella e piaciuta con elogio» di Stefana Pieretti    «versi intrisi di calore,
di amore che va oltre,
è armonia... afferma l’autrice!» di Marinella Fois    «Dedica d’amore all’amore immortale
che vince sull’ipicrisia.
Versi intensi, delicati, armoniosi.
Molto apprezzata!» di Eolo
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.