Scrivere

Assonanze e risonanze

Eolo
(Amore)

Campane tibetane,
a diffondere il loro suono a valle,
non bastano gli sguardi forti degli Sherpa,
ne l’incantevole sorriso delle donne.
Riesco ancora a viaggiare.
L’Everest è troppo impegnativo
per me, preferisco scalarlo
soltanto con la fantasia.
Mia madre è bellissima vestita a festa!
A braccio con mio padre diffonde
il profumo intenso di donna egea.
Ulisse mi sta aspettando,
l’arguzia del guerriero con la tenerezza
del poeta che solca il tempo.
La coreuta canta con voce melodiosa,
mentre con magia percuote i tasti
di un organo irreale.
(111 letture dal 12/10/2018)
Altre poesie di Eolo

<< scorri poesie >>
<< Eolo >>
2 commenti a questa poesia:
   «come un dipinto antico!
pennellate di fantasia
nell’incantevole madre che passeggia con il padre .
Nel sottofondo vibra nell’aria
musica di magia .
La si sente tra i versi
elogi di cuore!» di Stefana Pieretti    «Questo viaggio surreale che può portare ovunque, lo esprimi in versi belli e suggestivi. Ti fanno immaginare i luoghi, ne senti persino i suoni, le melodie. Si percepisce anche il "profumo intenso di donna egea".
Bel testo!!» di Lucia Zappalà
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.