Scrivere

Orgogliosi macigni

Lina Sirianni
(Amicizia)

Può esserci fiducia
tra una rupe e la pianura
che finisce al Mare?

Oceani saranno nelle tue mani
queste parole che il perdono
hanno già donato.

Paghiamo il conto all’orgoglio
nutrito dal consistente dubbio
che il tempo non cancella.

Macigni infetti chiusi nel petto
avvolti da pezzuole sporche,
severe malizie per anime diverse.

Indelebili evasioni hanno alzato muri;
scritte sulla lavagna da cancellare
nuove parole da rivalutare...

Il Branco ha già la sua carne da macello
e sazio recita la sua malattia.
(212 letture dal 31/03/2019)
Altre poesie di Lina Sirianni

<< scorri poesie >>
<< Lina Sirianni >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.