Scrivere

Insaziabile tedio

Ventola raffaele
(Riflessioni)

Quanti cieli hanno visto morire i tuoi occhi
e quanti altri ancora ne vedranno rinascere...
come finestre sedute sul mare.
Forse, quelle vele all’orizzonte
sono carezze che fuggirono dal nostro viso,
i sorrisi che nascondemmo al tempo
per non essere più derubati
da questo insaziabile tedio:
che tu, incautamente, chiamasti felicità.
(101 letture dal 21/04/2019)
Altre poesie di Ventola raffaele

<< scorri poesie >>
<< Ventola raffaele >>
1 commenti a questa poesia:
   «Testo malinconico che sembra declinare
verso il detto senza riflessione!
Come sempre bravo, apprezzo il tuo poetare!» di Marinella Fois
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.