Scrivere

Orgoglio e frontespizio

Peppe Cassese
(Uomini)

Orgoglio e frontespizio
su questa pelle avana di caffè
col desiderio immenso di alterare
le tue perplessità da mente a cuore
come conviene al fiero arcobaleno
che inganna nel saggiare la fortuna
complice bianca luna
a sera con il vento e la distanza
tra il dire sconveniente e la baldanza
che s’erge nell’alzare un fortilizio.

Orgoglio e pregiudizio
contro il tuo sole altero dentro me
capace di volere e di afferrare
il danno della mela e il donatore
che scarta più che astuto in un baleno
la voglia di colmare ogni lacuna
sapientemente bruna
col fuoco della avara tolleranza
legata a filo doppio all’uguaglianza
del dentro e fuori il vuoto precipizio.

Orgoglio e malefizio
ferito ogni momento dai tuoi se
con il bagaglio a mano dell’affare
deposto sopra il letto del candore
che vanta questa vita senza freno
col garbo di chi il male ti raduna
fecondità opportuna
nel vanto inalberato dalla danza
coi sentimenti affini alla mancanza
dei giorni destinati al mio supplizio.
(260 letture dal 14/06/2019)
Altre poesie di Peppe Cassese

<< scorri poesie >>
<< Peppe Cassese >>
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.