Scrivere

Quando la notte non dormi

Patrizia Ensoli
(Introspezione)

L’attimo prima
racconta di notti insonni
immobile, vasto
dove scende il ricordo.
Un lungo sonno di suoni, odori
dove io, non posso dormire.
Tra queste ombre in bellezza
si enfatizzano echi sottili- fino a sazietà, lontani.

(Profumo la pelle silenziosa) .

L’aria fresca, è lettera d’amore sul mondo che dorme: ora
sulle mie paure.
L’attimo prima delle mie colline:
io che bambina non sono e mi dolgo
di non potervi tornare.
(143 letture dal 17/06/2019)
Altre poesie di Patrizia Ensoli

<< scorri poesie >>
<< Patrizia Ensoli >>
2 commenti a questa poesia:
   «Sono gli echi sottili che disegnano la notte e riprendono un canto che non può più tornare e così ci si perde nella notte dei sospiri!» di Giovanni Ghione    «Descrivere silenzi e farne versi sublimi: ecco quello che Patty ha mirabilmente fatto con questa nota in versi, quasi un diario che scarnifica l’anima della poetessa in diretta e coram populo. Brava e coraggiosa, mi si consenta!» di Salvatore Pintus
Indietro
Menu generale

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.